OPS! Si rotto il cartongesso

Il cartongesso è un materiale molto curioso, perché consente di edificare intere pareti velocemente, muri che hanno la caratteristica di essere molto leggeri e sottili. Per questo, basta un po’ di forza in (anche un pugno!) per rovinare il lavoro svolto, che sia in maniera accidentale o volontaria. Se vi trovate in una situazione di dover riparare il cartongesso, vi starete chiedendo come si proceda: ecco qualche indicazione. Ma se sapete di non avere praticità con questi lavori, un buon consiglio è affidarsi al servizio yougenio di riparazione cartongesso.

 

Semplice farlo, semplice disfarlo

In edilizia il materiale in assoluto per tutti è senza ombra di dubbio il cartongesso, che si applica tra l’altro per molte cose diverse: infatti con esso si fanno pareti divisorie (magari per fare due camere per i figli), controsoffitti qualora fossero troppo alti per un discorso di risparmio energetico, rivestimenti murari e decorazioni, e viene usato anche come modo per isolare una stanza o risolvere ed eliminare la muffa, derivata da troppa umidità.

Chi ha una certa manualità tende ad applicare da solo il cartongesso in caso di bisogno, vista la sua leggerezza e il suo spessore. Ma proprio tutte queste caratteristiche positive compongono il suo tallone d’Achille: è molto fragile. Basta anche solamente un oggetto appuntito che contatta troppo brutalmente una parete in cartongesso, che quest’ultima può rompersi e quindi perdere ogni sua funzione positiva. Ma vediamo come ripararlo.

 

Da soli o aiutati?

Il modo e la velocità della riparazione dipendono, naturalmente, dalla gravità del danno e dalla qualità e caratteristiche del cartongesso stesso. Solitamente si parla di un buco causato da punte fini come i chiodi, e involontariamente lo avete creato voi perché un po’ maldestri. Ma si può riparare.

Il restauro inizia con il nastro telato flessibile, facilmente ed economicamente acquistabile negli store di bricolage (come Leroy Merlin). Il nastro copre sia le crepe che i buchi e deve essere visto e usato come se fosse una sorta di carta da parati, non necessitando né di stucchi né di altre finiture. Potete trovarlo in diversi colori, in base alla tonalità della parete che si è guastata.

Se la parete in questione è dotata di caratteristiche o lavori speciali allora optate per del nastro retinato sul buco da riparare, stuccate e poi operate la finitura per far tornare la parete in sintonia. A differenza del nastro telato, quello retinato ha delle maglie che sono in grado di tenere ben saldo lo stucco. Viene usato per fori più importanti, che necessitano per la riparazione anche delle assi di legno o compensato.

La questione cambia ulteriormente se il danno è molto esteso, al punto da aver compromesso le funzionalità di supporto la parete: la riparazione in queste situazioni è ben più difficile. Potreste tentare con del nastro retinato, ma sarebbe un restauro provvisorio e un po’ traballante che sicuramente necessiterebbe di interventi successivi. Infatti per operare un buon lavoro dovrete tagliare i margini rotti con un cutter, in modo da ottenere un buco quadrato che andrà carteggiato.

Dovrete poi ripristinare e ricostruire la sagoma interna del guasto con del cartone, che serve d’appoggio per il profilo di legno usato per essere il nuovo sostegno alla zona del cartongesso danneggiata. Il legno è l’ideale, anche del compensato, in quanto leggero ed economico e che può essere fissato con della colla epossidica o poliuteranica, molto veloce nell’asciugatura.

In generale, però, quando si tratta di danni così importanti potreste accorgervi di non avere le competenze per operare una corretta riparazione. È giusto, non si può avere conoscenze in tutto: perché allora non affidarsi a chi si è specializzato in questo settore? Realtà come www.yougenio.com offrono servizi di riparazione del cartongesso, dando la possibilità di prenotare un sopralluogo comodamente sul sito scegliendo data e ora e mettendo operai, detti cartongessisti, che in pochissimo tempo ripareranno il danno. Il preventivo e il sopralluogo sono senza impegno e assolutamente gratuiti, per cui se ne avete bisogno potrebbe fare al caso vostro.


Contenuti correlati...