muffe sui muri
muffe sui muri

UmiditÓ di risalita e muffe sui muri: come trattarle e sconfiggerle al meglio

Come si sconfiggono i più comuni problemi di acqua, condensa, e macchie funginee sulle pareti di un’abitazione? Questo problema abbastanza comune – che può essere determinato da una serie di fattori – non è un problema puramente estetico, ma spesso riguarda anche la struttura di un edificio: infatti, la presenza di acqua sulle pareti è esteticamente poco gradevole (viene via l’intonaco, viene via la pittura, si gonfia la parete), ma è anche pericolosa dal punto di vista della salute (quando essa si trasforma in presenza di spore e di funghi, le classiche macchie verdi), e per la struttura stessa.

Pertanto, il problema dell’umidità in casa va affrontato nella maniera giusta, utilizzando rimedi immediati – anche se naturali – per evitare che questo problema possa trasformarsi in qualcosa di più grave.

Acqua nelle murature di un edificio: capirne l’origine

Diciamo però che, prima di ogni cosa, è necessario comprendere da dove può derivare la presenza di acqua nei muri di un edificio. I motivi possono essere diversi: ad esempio, essa può dipendere da un cattivo isolamento delle pareti, oppure dalla eccessiva condensa che si crea quando si cucina molto (e si tengono gli ambienti chiusi senza magari azionare la cappa), o dalla presenza di risalita capillare. Quest’ultima – anche chiamata umidità di risalita – è un problema molto comune che si riscontra quando, dal terreno, l’acqua risale attraverso le pareti, generando appunto la presenza di acqua. Ci si accorge di questo problema perché, toccandole, le pareti sono fredde al contatto, l’intonaco cade, ed il muro diventa di colore scuro: ciò significa che l’acqua, salendo dal terreno attraverso la superficie, è riuscita ad attaccare i muri, rendendoli freddi in inverno e caldi in estate, e generando diversi altri problemi (uno tra tanti, il più pericoloso, la muffa sui muri).

Analizzare il problema della muffa sui muri per risolverlo

Tuttavia, il problema può essere risolto, anche attraverso una veloce analisi: verificando che le perdite non provengano magari da un impianto guasto, si può ottenere una risoluzione del problema, deumidificando l’ambiente anche grazie alla presenza di resine siliconiche che, iniettate alla base delle pareti, creano una patina in grado di proteggere le pareti da acqua e umidità.
Queste resine hanno la particolarità di essere sane, non tossiche, né infiammabili, e inodori: questo significa che l’intervento è di facile risoluzione, può essere facilmente eseguito anche quando ci si trova dentro l’edificio. È bene però che esso venga effettuato prima di applicare nuovamente l’intonaco, perché così si proteggerà pittura e tinteggiatura.
Eliminare l’umidità di risalita e la muffa sui muri può essere quindi facilmente fatto attraverso iniezioni deumidificanti, garantendo anche un migliore isolamento termico, oltre che potendo così eliminare le antiestetiche macchie sulle pareti dell’edificio. Esistono poi degli approcci più articolati per casi più difficili, ai quali però è possibile porre rimedio rivolgendosi a ditte specializzate in deumidificazione muri.


Contenuti correlati...