tubi a LED
tubi a LED

Come installare i tubi a LED in un impianto giÓ esistente

Coloro che desiderano risparmiare sui consumi della corrente elettrica, possono optare per un sistema di Illuminazione LED nel proprio appartamento. Si tratta di un’operazione molto semplice nel caso in cui si tratti di lampadine, mentre è necessario ricorre a una procedura leggermente più complessa, ma comunque agevole, qualora si intenda sostituire dei tubi fluorescenti, i quali possono essere sia convenzionali che elettronici. Di seguito vi indicheremo come procedere step by step in entrambe le circostanze.

Ballast convenzionale o ferromagnetico

In via preliminare diremo che la sostituzione dei vecchi tubi con quelli a LED non richiede alcuna competenza tecnica particolare da parte dell’utilizzatore.

a) Se l’apparecchiatura che si vuole sostituire è un ballast convenzionale o ferromagnetico, allora l’operazione richiesta per la sostituzione risulta essere piuttosto semplice. Dopo aver acquistato il vostro tubo al LED (ad esempio il Philips LED Value – Standard) dotato di starter, è necessario:

1 – togliere il ballast convenzionale (o il ferromagnetico)

2 – rimuovere il vecchio starter

3 – procedere con l’inserimento dello starter LED

4 – installare il tubo a LED

4 semplici passaggi e il gioco è fatto: a questo punto non vi resta che godere di tutti i vantaggi che questo tipo di illuminazione garantisce!

b) Se l’apparecchiatura che si vuole sostituire è un ballast elettronico, è necessario procedere nel seguente modo:

1 - comprare un tubo a LED con starter incluso;

2 – togliere il vecchio tubo

3 – rimuovere il vecchio starter

4 - collegare il plafone in modo tale da garantire al tubo a LED una tensione di rete compresa tra i 220 e i 240 volt

5 – installare il nuovo tubo a LED

Si rammenta a tal proposito che la plafoniera, una volta ricablata, non ha più diritto alla certificazione rilasciata dalla casa produttrice. Ciò significa che l’impianto domestico non risulta più conforme alle normative di riferimento.

La soluzione migliore, in questo specifico caso, è quella di sostituire anche la vecchia plafoniera. In questo modo avremo un impianto di illuminazione a norma, poiché la nuova plafoniera è regolarmente certificata.

I principali vantaggi dell’illuminazione LED

Sono sempre di più i consumatori che decidono di rinnovare il proprio sistema di illuminazione domestico, dotandolo di lampade e di tubi a LED. Negli ultimi anni, infatti, questa tecnologia è stata notevolmente migliorata, consentendo anche ai privati di poterne beneficiare.

Oltre al notevole risparmio sulla bolletta della luce, l’illuminazione LED garantisce anche ulteriori vantaggi. Tra i principali benefici di cui l’utilizzatore potrà fruire citiamo i seguenti:

1 - non è necessaria una manutenzione complessa

2 – l’energia non viene dispersa sotto forma di calore

3 – sono significativamente ridotte le emissioni di CO2 (anidride carbonica)

4 - le lampade a Led sono assai più durature di quelle tradizionali

5 – la tecnologia a LED è assai più performante ed efficiente rispetto a quella convenzionale

6 – questo di sorgente luminosa è in grado di valorizzare gli ambienti

7 – le procedure di installazione sono agevoli e assolutamente flessibili

Se si desidera ottenere ulteriori informazioni in merito all’argomento trattato, consigliamo di consultare il seguente sito internet www.lampadadiretta.it.


Contenuti correlati...